GDPR: smentita la notizia del rinvio dell'applicazione di controlli e sanzioni

Questo articolo fa parte di una serie di approfondimenti sul GDPR. Per saperne di più, consulta tutte le News sul GDPR oppure contattaci.

Il Garante Privacy smentisce la notizia di un possibile rinvio

L'Autorità per la protezione dei dati personali precisa che, in merito ad alcune notizie che in data odierna girano sulla rete, non si è (ancora) pronunciato su un ipotetico periodo di grazia sulla sospensione dei controlli (e delle sanzioni) alle imprese che, in buona fede, non hanno del tutto completato l'adeguamento al GDPR.

Si legge nella nota diffusa dal Garante:

“Con riferimento a notizie circolanti in Internet è necessario precisare che non è vero che il Garante per la protezione dei dati si sia pronunciato sul differimento dello svolgimento delle funzioni ispettive e sanzionatorie né il provvedimento richiamato nei siti attiene a tale materia”.

“Nessun provvedimento del Garante, peraltro potrebbe incidere sulla data di entrata in vigore del Regolamento europeo fissata al 25 maggio 2018”

La tua Azienda è pronta per il GDPR?

Hai già attuato le procedure richieste dal Regolamento Generale sui Dati Personali per rendere a norma il tuo sito web, la tua newsletter o il tuo software gestionale?  Contattaci se vuoi sapere come possiamo aiutarti a scoprirlo.